Addizionale comunale

  • Servizio attivo

L’addizionale Irpef è un’imposta sul reddito delle persone fisiche che grava su tutti i contribuenti residenti nel Comune per i quali, nell’anno di riferimento, risulta dovuta l’Irpef.


A chi è rivolto

L’addizionale Irpef è un’imposta sul reddito delle persone fisiche che grava su tutti i contribuenti residenti nel Comune per i quali, nell’anno di riferimento, risulta dovuta l’Irpef.  L’addizionale comunale all’IRPEF devono pagarla tutti i lavoratori dipendenti e i lavoratori autonomi, nonché i titolari di ditta individuale. Per i primi, si occupa di tutto il datore di lavoro, la calcola e la addebita in busta paga; lavoratori autonomi e titolari di ditta individuale invece devono provvedere autonomamente.

Descrizione

L'addizionale comunale all'Irpef è istituita dal Decreto Legislativo 28/09/1998, n. 360 (art. 1) e succ. modificazioni, così come da ultimo dalla Legge 27/12/2006, n. 296 - Finanziaria 2007 - Circolare n. 15 E del 16/03/2007 p.to 3) - Decreto Legislativo 21/11/2014 n. 175 art. 8 comma 2 - Circolare n. 2/DF del 22 novembre 2019 – “Legge di Bilancio 2022” L. n. 234/2021 ed è applicata a Modena a decorrere dall'anno d'imposta 2002.

Come fare

Per i soggetti che percepiscono redditi da lavoro dipendente, redditi assimilati a lavoro dipendente e redditi derivanti da pensione l'addizionale è trattenuta e versata dal sostituto di imposta (datore di lavoro o istituto pensionistico). Se gli stessi soggetti, oltre a tali redditi sono titolari anche di altri redditi, per i quali sussiste l'obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, l'addizionale complessivamente dovuta sarà calcolata e versata secondo le istruzioni fornite per la dichiarazione medesima Mod. 730 o UNICO.

I soggetti che percepiscono redditi da lavoro autonomo pagheranno l'addizionale tramite la dichiarazione dei redditi (UNICO), secondo le istruzioni fornite per la compilazione dei modelli medesimi.
I sostituti d'imposta o i contribuenti in caso di autotassazione (dichiarazione dei redditi), effettuano il versamento utilizzando il modello F24, compilandone la "Sezione Regione ed Enti Locali".
Per le modalità di calcolo e versamento dell'imposta si rimanda alle istruzioni dell'Agenzia delle Entrate.

Cosa serve

Per i lavoratori dipendenti, al calcolo dell’IRPEF, dell’addizionale comunale provvede il datore di lavoro. Per i lavoratori autonomi il versamento va effettuato mediante modello F24 utilizzando i codici tributo indicati nelle risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate n. 367 e n. 368 del 2007.

Il codice catastale per il Comune di Vertova è L795. 

Cosa si ottiene

L’addizionale viene calcolata, trattenuta e versata come indicato. L'addizionale comunale all’Irpef è destinata al finanziamento delle spese ordinarie del Comune.

Tempi e scadenze

Il versamento dell’addizionale è effettuato in acconto e a saldo, con le modalità e nei termini previsti per il versamento del saldo dell'IRPEF stabiliti dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Quanto costa

Le aliquote, gli scaglioni di reddito e i regolamenti dell’addizionale comunale sono pubblicate nei documenti di questa sezione.

Ulteriori informazioni

La Finanziaria 2007, con il comma 142 dell’articolo 1, ha introdotto il versamento in acconto nella misura del 30 per cento dell’addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche: a decorrere dal 2007, infatti, l'addizionale comunale è dovuta in acconto nell'anno di riferimento e a saldo nell'anno successivo, applicando al reddito imponibile dell'anno precedente le aliquote di riferimento. L' acconto viene fissato nella misura del 30 per cento dell'addizionale ottenuta applicando al reddito imponibile dell'anno precedente l'aliquota fissata dal Comune per l'anno precedente (Decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175 art.8 comma 2).  Per i redditi di lavoro dipendente e assimilati, l'acconto dell'addizionale dovuta è determinato dai sostituti d'imposta, e il relativo importo è trattenuto in un numero massimo di nove rate mensili a partire dal mese di marzo. Il saldo dell'addizionale dovuta è determinato all'atto delle operazioni di conguaglio e il relativo importo è trattenuto in un numero massimo di undici rate, a partire dal periodo di paga successivo a quello in cui le stesse sono effettuate e non oltre quello relativamente al quale le ritenute sono versate nel mese di dicembre. In caso di cessazione del rapporto di lavoro, l'addizionale residua dovuta è prelevata in unica soluzione. Per i redditi diversi dal lavoro dipendente o assimilato, il calcolo ed il pagamento dell'addizionale comunale all'Irpef va effettuato in sede di dichiarazione dei redditi. L'addizionale è dovuta al Comune nel quale il contribuente ha il domicilio fiscale alla data del 1° gennaio dell'anno in cui si riferisce l'addizionale stessa; il relativo versamento è effettuato, in acconto e a saldo dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, direttamente al Comune competente.

Accedi al servizio

Oppure, puoi prenotare un appuntamento e presentarti presso gli uffici.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Ufficio Ragioneria, Tributi e Personale

Indirizzo Via Roma 12
Telefono 035711562 (Interno 4)
Dipendente Linda Folci
Dipendente Maria Angela Paganessi
Dipendente Lorenzo Dolci
Dipendente Vallati Nadia

Pagina aggiornata il 15/01/2024, 16:40

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri