Regione Lombardia

Regione Lomardia

Comune di Vertova

Comune di Vertova

Le funzioni

Spetta la notifica degli atti su tutto il territorio comunale in quanto la P.A. deve spesso trasmettere informazioni o notizie alle persone che si trovano su un determinato territorio in base agli art. 137 e seguenti del Codice di Procedura Civile, al DPR. 600/73 e alla legge 890/82.

Al Messo compete di effettuare la notificazione e la pubblicazione all’albo pretorio degli atti (ordinanze, deliberazioni, certificati elettorali, avvisi di convocazione, di accertamento dei tributi comunali provinciali ed erariali, ecc.) riguardanti l’Amministrazione da cui dipende e di quelli delle altre pubbliche amministrazioni che ne facciano richiesta e secondo le eventuali disposizioni regolamentari dell’ente di appartenenza.

Ad esso spetta il compito di provvedere alla notifica ed alla pubblicazione all’albo pretorio degli atti emanati dagli organi del Comune (ordinanze, delibere, atti di accertamento, ecc.) e dalle altre Pubbliche Amministrazioni che ne facciano richiesta (es. Agenzia delle Entrate).

Egli non può notificare atti a richiesta di privati, per i quali bisognerà ricorrere all’opera dell’Ufficiale Giudiziario.
A questo proposito si porta a conoscenza che l’Ufficiale Giudiziario deposita in Comune, presso l’Ufficio Segreteria, gli atti che non è riuscito a notificare presso il domicilio dell’interessato, lasciando a quest’ultimo l’avviso di rivolgersi presso la casa comunale per il ritiro dell’atto giudiziario stesso. Agente di Polizia Locae: sig. Gabriele CONCA

tel. 0346/41128  (interno 7) , mail pm@comune.gromo.bg.it

 

Il servizio di Polizia Locale ha la direzione, la responsabilità e il coordinamento dei servizi di ordine e sicurezza pubblica. L’Agente di polizia locale è anche titolare di funzioni propriamente amministrative.

 

SERVIZI:

– Informazioni e chiarimenti su verbali Codice della strada (procedure, pagamenti, ecc.).
In caso di veicolo già passato di proprietà al momento della violazione, si deve inviare, anche via fax, copia della documentazione ufficiale da cui risultino il passaggio ed i dati anagrafici del nuovo proprietario.
Qualora si riceva un verbale in cui la targa è corretta ma il veicolo posseduto risulta diverso da quello indicato, contattare telefonicamente l’Ufficio per segnalare il fatto ed avere istruzioni su come chiarire l’errore.

– Ricorsi contro verbali Codice della strada.
Il ricorso va inoltrato entro 60 giorni dalla contestazione o notifica del verbale e può essere rivolto sia al Prefetto che al Giudice di Pace competenti per territorio.
Il ricorso al Prefetto di Bergamo può essere inviato al medesimo mediante raccomandata A.R. oppure consegnato direttamente all’Ufficio di Polizia Locale che ne curerà l’inoltro.
Il Ricorso al Giudice di Pace di Lovere può essere depositato direttamente nella cancelleria del Giudice (Lovere, Viale Dante) oppure inviato alla stessa mediante raccomandata A.R.

– Chiusura strade per lavori.
Per poter effettuare lavori di qualsiasi genere che comportino la necessità di chiudere completamente al traffico uno o più strade è necessario che il responsabile dei lavori concordi con congruo anticipo le modalità di effettuazione dei lavori e richieda l’emanazione di ordinanza di chiusura.
La richiesta va inoltrata almeno 15 giorni prima dell’inizio lavori, quando si tratti di lavori programmabili, ed almeno tre giorni prima se si tratta di lavori urgenti ed improrogabili. Nell’ordinanza, sono indicate le prescrizioni a cui l’esecutore dei lavori deve ottemperare per il corretto, rapido e sicuro svolgimento delle opere.

– Rilascio copia rapporti di incidenti stradali.
La domanda dev’essere presentata in carta semplice, rivolta al Comando di Polizia Locale, esclusivamente dalle parti interessate o dai legali di queste.
Quando nell’incidente ci sono state lesioni con prognosi riservata o mortali, per ottenere la copia del rapporto di incidente occorre farsi apporre sulla domanda il nulla osta dell’Autorità Giudiziaria (lo stesso dicasi se a seguito di lesioni colpose è stata presentata querela da una delle parti interessate). Le sommarie informazioni testimoniali non vengono rilasciate.

– Fornitura cartelli indicatori di passo carraio.
Chiunque sia titolare di un passo carraio regolarmente autorizzato e lo utilizzi è tenuto ad apporre, in corrispondenza dello stesso, l’apposito cartello riportante il numero dell’autorizzazione.
Il cartello, conforme al tipo approvato nel regolamento C.d.S., va ritirato presso l’ufficio di Polizia Locale, previa compilazione di apposita richiesta e pagamento del relativo costo (€ 21,60).
N.B.: la somma indicata non è una tassa per l’utilizzo del passo carraio, ma solo il rimborso per il costo del cartello e va effettuato una volta soltanto.

– Deposito oggetti ritrovati e restituzione degli stessi ai legittimi proprietari.
E’ necessario presentarsi con un documento d’identità per denunciare lo smarrimento o il ritrovamento di un oggetto. La persona che rinviene un oggetto ne diventa proprietario dopo che, trascorso un anno un mese e un giorno dalla data di pubblicazione all’albo pretorio del Comune, nessuno ne rivendica la proprietà.

Preso l’Ufficio dela Polizia Locale, inoltre, si effettuano tutte le pratiche inerenti le autorizzazioni di Polizia amministrativa e commerciali.

– Commercio in sede fissa:
l’apertura di un negozio (esercizio di vicinato fino a 150 mq di superficie) è soggetto a comunicazione redatta su appositi modelli ministeriali a disposizione presso l’ufficio competente.

– Commercio su aree pubbliche:
compete al comune il rilascio dell’autorizzazione per l’esercizio del commercio su aree pubbliche, sia su posteggio (mercato) sia in forma itinerante.

– Strutture ricettive:
compete al Comune la gestione delle pratiche inerenti l’attività di albergo, residence, case o appartamenti per vancanza, affittacamere, bed & breakfast, agriturismo.

– Barbieri/Parrucchieri/Estetisti:
compete al Comune la gestione delle autorizzazioni per lo svolgimento di tali attività per le quali è necessario il possesso della qualifica professionale rilasciata dalla Commissione Provinciale dell’Artigianato presso la Camera di Commercio.

– Pubblici esercizi:
per l’apertura dell’attività di bar, ristorante, birreria, paninoteca e qualsiasi locale ove si somministrano alimenti e bevande è necessaria l’autorizzazione rilasciata dal comune secondo la nuova normativa (legge regionale Lombardia n. 6/2010 e relativa programmazione comunale).

– Autorizzazioni di Polizia Amministrativa e Pubblica sicurezza:
riguardano le attività di autorimesse, autonoleggi, sale giochi, videogiochi, manifestazioni, trattenimenti, pubblici spettacoli, spettacolo viaggiante, ascensori e tutte le attività contemplate dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.

 
L’Agente di Polizia Locae inoltre svolge le funzioni di Messo.
 
 All’Agente Spetta la notifica degli atti su tutto il territorio comunale in quanto la P.A. deve spesso trasmettere informazioni o notizie alle persone che si trovano su un determinato territorio in base agli art. 137 e seguenti del Codice di Procedura Civile, al DPR. 600/73 e alla legge 890/82.

Egli non può notificare atti a richiesta di privati, per i quali bisognerà ricorrere all’opera dell’Ufficiale Giudiziario.
A questo proposito si porta a conoscenza che l’Ufficiale Giudiziario deposita in Comune, presso l’Ufficio Anagrafe, gli atti che non è riuscito a notificare presso il domicilio dell’interessato, lasciando a quest’ultimo l’avviso di rivolgersi presso la casa comunale per il ritiro dell’atto giudiziario stesso.